Il tempo di scatto

Il tempo di scatto è una delle tre impostazioni essenziali della fotocamera utilizzata per scattare una foto ben esposta. 

Gli altri due sono ISO e diaframma.

Cosa è il tempo di scatto?

Il tempo di esposizione, detto anche tempo di scatto o tempo di posa oppure anche tempo di otturazione o velocità di otturazione è, in fotografia, il tempo durante il quale l'otturatore della macchina fotografica rimane aperto per permettere alla luce di raggiungere la pellicola o il sensore (nel caso della macchina digitale).

Pellicola e digitale

Nella fotografia cinematografica con la parola tempo si intendeva il tempo in cui il film veniva esposto alla scena che si stava fotografando e, analogamente, nella fotografia digitale, la velocità dell'otturatore è il periodo di tempo in cui il tuo sensore di immagini "vede" la scena che stai tentando di catturare.

 

Tentiamo di suddividere l'argomento "Velocità dell'otturatore" in più punti che ti aiuteranno a capire meglio  questo concetto.

  • La velocità dell'otturatore viene misurata in secondi o nella maggior parte dei casi frazioni di secondi.

Più grande è il denominatore, più rapida sarà la velocità di scatto (1/1000 è molto più veloce di 1/30).

  • Nella maggior parte dei casi probabilmente utilizzerai tempi di posa di 1/60 di secondo o anche maggiori.

Questo perché tempi più lenti causeranno il movimento all'interno delle vostre foto.

Quando si scatta a mano libera è consigliato non 

  • Se si utilizza una velocità dell'otturatore bassa (qualsiasi valore inferiore a 1/60), sarà necessario utilizzare un treppiede o qualche tipo di stabilizzazione dell'immagine (sempre più telecamere vengono fornite con questo integrato).

Le velocità dell'otturatore disponibili per la tua fotocamera di solito raddoppieranno (circa) con ciascuna impostazione.

Di conseguenza, di solito hai le opzioni per i seguenti tempi di scatto: 1/500, 1/250, 1/125, 1/60, 1/30, 1/15, 1/8 ecc. Questo 'raddoppio' è utile da tenere a mente poiché le impostazioni di apertura raddoppiano anche la quantità di luce che viene lasciata entrare - di conseguenza aumentare la velocità dell'otturatore di un arresto e abbassare il diaframma di un arresto dovrebbe fornire livelli di esposizione simili (ma ne parleremo più in un post futuro).

Alcune fotocamere offrono anche la possibilità di velocità dell'otturatore molto basse che non sono frazioni di secondi, ma vengono misurate in secondi (ad esempio 1 secondo, 10 secondi, 30 secondi ecc.).

Questi sono usati in situazioni di luce molto bassa, quando stai cercando effetti speciali e / o quando stai cercando di catturare molto movimento in uno scatto.

Alcune fotocamere offrono anche la possibilità di scattare in modalità "B" (o "Bulb"). La modalità Bulb consente di mantenere l'otturatore aperto per tutto il tempo in cui lo si tiene premuto.

Quando si considera quale velocità dell'otturatore usare in un'immagine si dovrebbe sempre chiedersi se qualcosa nella scena si sta muovendo e in che modo si desidera catturare quel movimento.

Se c'è movimento nella tua scena, puoi scegliere se congelare il movimento (in modo che appaia immobile) o lasciare che l'oggetto in movimento si offusca intenzionalmente (dandogli un senso di movimento).

Per bloccare il movimento di un'immagine (come negli scatti degli uccelli sopra e del surfista in basso), dovrai scegliere una velocità dell'otturatore più alta e per rendere più sfocato il movimento, dovrai scegliere una velocità dell'otturatore più lenta.

Le velocità effettive che dovresti scegliere variano a seconda della velocità del soggetto nel tuo scatto e di quanto vuoi che sia sfocato.

Nell'immagine dell'uccello sopra la velocità dell'otturatore era 1/1000 di secondo, il che significa che nonostante le veloci ali che sbattono gli uccelli sembrano congelati in un secondo di tempo. Lo scatto di navigazione in basso aveva una velocità dell'otturatore di 1/000 di secondo che catturava nitidamente anche le gocce d'acqua.

Il mosso a volte è un bene

La scorsa settimana ho parlato con un proprietario di una fotocamera digitale che mi ha detto che utilizzava sempre tempi di posa rapidi e non riusciva a capire perché qualcuno volesse il movimento nelle loro immagini.

Ci sono momenti in cui il movimento è buono. Ad esempio, quando scatti una foto di una cascata o di un paesaggio marino e vuoi mostrare quanto velocemente scorre l'acqua, o quando stai prendendo una foto di una macchina da corsa e vuoi dargli una sensazione di velocità, o quando Stai scattando una foto di stelle e vuoi mostrare come le stelle si muovono per un periodo di tempo più lungo.

In tutti questi casi la scelta di un tempo di posa più lungo sarà la strada da percorrere.

Tuttavia in tutti questi casi è necessario utilizzare un treppiede o si rischia di rovinare gli scatti aggiungendo il movimento della fotocamera (un diverso tipo di sfocatura rispetto al mosso). Ad esempio, nel seguente paesaggio marino, la velocità dell'otturatore era 1/3 di secondo e quindi il movimento nell'acqua viene effettuato.

Nella metropolitana scattata sotto la velocità dell'otturatore era 1 secondo, quindi il movimento dei treni su entrambi i lati del soggetto è splendidamente sfocato.

​Lunghezza focale e velocità dell'otturatore: un'altra cosa da considerare quando si sceglie la velocità dell'otturatore è la lunghezza focale dell'obiettivo che si sta utilizzando. Lunghezze focali più lunghe accentuano la quantità di vibrazioni della fotocamera che hai e quindi dovrai scegliere una velocità dell'otturatore più elevata (a meno che non si abbia la stabilizzazione dell'immagine nell'obiettivo o nella fotocamera). La "regola del pollice da usare con la lunghezza focale in situazioni non stabilizzate" è quella di scegliere una velocità dell'otturatore con un denominatore più grande della lunghezza focale dell'obiettivo. Ad esempio, se hai un obiettivo di 50mm 1 / 60th probabilmente è ok ma se hai un obiettivo da 200mm probabilmente vorrai girare intorno a 1/250.

La velocità è niente senza il controllo

Ricorda che pensare alla velocità dell'otturatore in isolamento dagli altri due elementi del triangolo dell'esposizione (apertura e ISO) non è davvero una buona idea. Quando cambi la velocità dell'otturatore, dovrai modificare uno o entrambi gli altri elementi per compensare la velocità. Ad esempio, se acceleri la velocità dell'otturatore di un solo scatto (ad esempio da 1/125 a 1/250) stai effettivamente facendo entrare la metà della luce nella tua fotocamera. Per compensare questo, probabilmente dovrai aumentare il diaframma di uno stop (ad esempio da f16 a f11). L'altra alternativa sarebbe quella di scegliere una valutazione ISO più veloce (si potrebbe desiderare di passare da ISO 100 a ISO 400 per esempio). Spero che tu abbia trovato utile questa presentazione del tempo di posa. Ti consiglio vivamente di dedicare un po 'di tempo oggi per conoscere gli altri due elementi importanti del triangolo di esposizione: Aperture e ISO.

Nicola Reljic

Photographer // Perugia (Italy)

2014 By Nicola Reljic

Tel: 075/5727085  |  Mail: fotocn87@gmail.com

 

" Le fotografie possono raggiungere l'eternità attraverso il momento."

Henry Cartier-Bresson

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon